Non chiedo altro

Mi siedo per terra. Proprio qui. Nel punto in cui mi trovo, ovunque io sia. Per strada, mi siedo sull’asfalto rovente del sole che batte da ore o umido della pioggia che filtra nel nero. Sull’erba verde di stagione che arriva, sul marciapiede tra una macchina e l’altra. Non importa cosa penserà il mondo di […]

Un weekend

Casa. Io e te. – Spostalo più a sinistra. Ancora. Ok. Vai su. Ancora. Troppo! Ok. Poco poco a destra… Ok. – Ok. Ti piace così? “Mi piaci tu” – Sì sì, ci sta bene. – La lampada aragosta la piazzo qua? Che dici? “Dico che sei bello oggi, anche tanto, più di ieri, ma com’è?” […]

Sei

Sai di cioccolata, di burro e marmellata, di terra buona per i fiori. Sai di sole e di neve, di giallo che brilla sul bianco. Sai di risveglio, di sorrisi tra i cuscini, di piedi tra le lenzuola. Sai di tana, di soffitto sulla testa, di terra sotto i piedi. Sai di realtà, di presente, […]

Resto

“Il resto della tua vita.” Quel che resta, quel che c’è ancora, quel che ci sarà dal prossimo secondo in poi. Il resto. Restare. Rimanere. Esserci. Ora e dal prossimo secondo in poi. Per quel che resta. “Per il resto della tua vita, con me, vuoi?” “Sì”, e basta. Una parola data su un letto […]

Per vivere

Disegnava con i nei, per vivere. C’è chi suona, chi inventa, chi studia. Lei dipingeva color pelle sulla pelle, con le dita e i vestiti macchiati di quel rosa opaco. Faceva aquiloni, uccelli, paesaggi, biciclette, girasoli. A seconda dell’ispirazione, della luce, dell’umore. Prima guardava la sua tela che, sdraiata a pancia sotto, respirava piano. Arte […]

Niente

Sentì una morsa allo stomaco e si girò a guardarlo, di scatto. “Che c’è?” Avrebbe voluto dirgli che lo amava con tutta sé stessa, che non amava loro due insieme, amava proprio lui. Come persona, come ragazzo, come uomo. La sua voce, le sue gambe, i suoi capelli. La risata, la forma della bocca, le […]

Leggimi, io sono qui

Quel che ho amato di più è stato il silenzio. Non c’erano voci mascherate, non c’erano parole forzate. Un momento importante, una lettera lunga, esplosa su un foglio con violenza, quasi a volergli far male, a volerlo segnare con solchi profondi. Macchie d’inchiostro incise sul bianco di una pietra vestita da foglio. Per te. Non […]

Snoopy nella casetta verde

In pochi secondi (i quattro o cinque necessari perché i miei occhi cadessero su quella parete del negozio) ho capito che quella tela sarebbe stata mia, tua, nostra. “Il collare è proprio verde” “La frase è perfetta” “C’è anche Woodstock” “Si vive una volta sola, dai” “Glielo do stasera” “Mi piacerebbe esserci mentre lo scarta” […]