Sull’amore, Hesse

“Pensai a ciò che noi tutti, da ragazzi, da arditi, sfacciati ragazzi, pretendevamo a buon diritto dalla vita. E quanto disperatamente poco se ne sia avverato. Eppure la vita è buona, ed è bella e ogni giorno ci tocca il cuore con le sue sacre forze. Forse anche alle povere donne succede così con l’amore. Si sentono raccontare di boschi fatati e di giardini illuminati dalla luna e dopo trovano un pezzo di terra nuda dove non rose crescono, ma qualche erba. Loro ne fanno un mazzetto e lo mettono alla finestra, e quando alla sera l’oscurità spegne i colori e da lontano giunge il canto del vento, carezzano il mazzetto e sorridono, ed è come se fossero rose e come se il campo là fuori fosse un giardino incantato.
Del resto non c’è niente di più improduttivo del meditare su chi si ama.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...