Fuochi d’artificio

Uno, due e tre.
Ecco i più forti.
Ad aprire.

Poi un breve buio di attesa e iniziano.
Scoppi di luce e pioggia di schegge brillanti.
Gialli, verdi, blu.
Fioriscono in cielo per pochissimi secondi,
poi la notte li soffia via.

Un boato sordo,
un’esplosione luminosa
e tanti occhi in su,
bocche aperte,
bambini con le mani spinte sulle orecchie.

I fianchi si baciano, le dita si abbracciano:
innamorati guardano il cielo
e leggono un futuro di luce nel fuoco che brilla nel nero.
Un futuro senza botti finali,
lo sognano, lo sperano, ci credono.

Ecco i più forti.
In chiusura.
Uno, due e tre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...