Notte e giorno

Si sono incrociati per la prima volta in lontananza.
Qualche passo li ha avvicinati, pensieri hanno cambiato la loro luce e poi si sono distratti di nuovo.

Hanno continuato a sbirciarsi giorno dopo giorno, piano piano, dagli angoli delle stanze, da una parte all’altra dei tavoli, tra le maglie di una rete.

Guardavano giù per la maggior parte del tempo, poi saltavano un attimo a cercarsi con la paura di farsi scoprire o con la speranza di essere colti sul fatto, di uscire allo scoperto una volta per tutte, di portare la verità a galla e rischiare la pelle – guardamiguardamiguardami.

Si sono ritrovati improvvisamente vicini una notte, vagavano tra le stelle di un cielo estivo limpido e fresco quando un voltarsi li ha scoperti a pochissimi centimetri di distanza.

La notte di lei, nel giorno di lui. Il giorno di lui, nella notte di lei.
Un baciarsi di cieli.

Chiusi nel piacere e socchiusi nella gioia.
Complici nell’ascoltare e sinceri nel parlare.

Hanno ormai imparato a leggersi tra i colori, tra i movimenti, tra i riflessi.

Si sono gonfiati di lacrime e hanno vibrato di rabbia, ma sono tornati a guardarsi con più amore di prima, stanchi ma cresciuti.

Ora guardano avanti insieme,
lanciano gli sguardi nel futuro che costruiscono ogni giorno,
si voltano a fissarsi e a sorridersi nel presente che condividono ogni giorno.

Annunci

2 pensieri su “Notte e giorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...