Punto e Lì

La sveglia suona. Ieri abbiamo fatto tardi, abbiamo sonno e ci rigiriamo nel letto stiracchiandoci. Un bacio di buongiorno e poi la domenica può iniziare. Non una domenica qualunque, però.
Latte, biscotti, sorrisi e poi si parte.
La borsa è pronta nel sedile posteriore, noi guardiamo la strada e ci stringiamo le mani.
Arriviamo, la signora ci attende all’angolo della strada, ha pantaloni e capelli rossi. La seguiamo nel suo piccolo giardino, arriviamo alla veranda, entriamo timidamente e gli occhi cadono su quei due cuccioli accoccolati sul divano, uno sull’altro, uno avvinghiato all’altro. Le code si intrecciano e il pelo tigrato si confonde in una morbida palletta di respiri sonnolenti.
Le nostre mani si avvicinano a loro con delicatezza, li sfiorano e le orecchie si muovono piano, svegliate da quelle dita dolci e avide di coccole.
Bastano pochi minuti per averli tra le braccia, per venire baciati da quelle lingue minuscole e ruvide. Sono loro.
Mammolo e Sofie, prima. Punto e Lì, dopo.
Allora di nuovo in macchina e via, verso quella cesta già pronta ad ospitarli e quelle ciotole troppo grandi per musetti così minuscoli.
Macchina parcheggiata, borsa presa (piano, che ci sono i mici dentro!), chiavi, portone, scale, chiavi, porta, casa.
La sera arriva in fretta, la casa è piena di amore fatto cuccioli e fatto sguardi.
Io, te, Lì e Punto.
Zoe attende a casa, ma presto li conoscerà e ci allargheremo ancora, in amore fatto cuccioli, fatto sguardi e fatto palla di pelo.

Siamo un Noi bellissimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...